I libri di Game of Thrones sono stati portati a termine da una rete neurale

Siete ansiosi di leggere gli ultimi libri di Game of Thrones? Non disperate: su Internet è apparso un progetto portato avanti da una rete neurale che vuole terminare la serie prima dello stesso Martin.




Game of Thrones e la rete neurale

Il programmatore Zack Thoutt, stanco di attendere l’uscita di Wind of Winter, ha deciso di sfruttare una rete neurale per terminare la scrittura della saga di George R. R. Martin.

Vi spieghiamo brevemente cosa è una rete neurale: si tratta di una rete artificiale composta da tanti centri di calcolo. L’obiettivo è quello di simulare i neuroni di un cervello, con i singoli nodi che collaborano tra loro e apprendono dalla propria esperienza.

Thoutt ha deciso di sviluppare una rete neurale capace di apprendere quanto scritto fino ad ora da Martin, capirne lo stile e continuare la storia dalla fine del quinto libro. I risultati sono altalenanti: alcune parti sono composte bene, altre sono incomprensibili.

Ci stupisce però come la rete neurale sia riuscita a capire l’importanza dei vari personaggi della serie, dai principali ai secondari. L’evoluzione della trama è plausibile, ma non del tutto convincente. In ogni caso, l’autore – denominato George AI Martin – ha reso disponibile i primi sei capitoli della sua opera: potete leggerli cliccando qui.

Cosa ne pensate delle reti neurali? Le conoscevate già? Fatecelo sapere lasciando un commento. Seguiteci su Facebook e sui canali Telegram per essere sempre aggiornati sulle ultime notizie da noi pubblicate.




Canali Telegram

Star Wars | Entra

Game of Thrones | Entra
Anime e animazione | Entra

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: